LETTERATURA
Letteratura israeliana in 3D: ascoltare, tradurre, cantare poesie.

Rimandato

Introduzione storica 
Traduzione brani
Canto dei brani tradotti

Un percorso cronologico della poesia israeliana. Ogni mese viene dedicato a una poetessa o a un poeta specifico. 
Il corso è strutturato in quattro incontri mensili. Ogni mese ci sarà:
Primo incontro:
1- Presentazione dell’autore - Sarah Kaminski 
Secondo incontro:
2- Traduciamo insieme i testi- Luisa Basevi
Terzo incontro:
3- Cantiamo insieme i testi- Evelina Meghnagi 
Quarto incontro:
4-Libero per approfondire uno dei tre punti precedenti. 
Luisa Basevi, Sarah Kaminski, Evelina Meghnagi.
Autori:
1- Rachel. Novembre
2- Bialik. Dicembre
3- Lea Goldberg Gennaio
4- Dalia Rabikowitz Febbraio
5- Natan Zach. Marzo
6- Natan Yonathan Aprile
7- Yehuda Amichai Maggio 

Costo :350 euro l’intero corso di 7 mesi 

È possibile anche seguire mesi a scelta. In tal caso il costo è di 60 euro mensili.
Tutte le lezioni vengono registrate e possono essere viste in differita 

Link all'Evento

L’estraneo- straniero in Primo Levi

Martedì ore 19.00-20.00 in Zoom

Un ciclo di sei incontri tenuti da Anna Basevi 
1- Introduzione: estraneo, straniero, strano
2- Barbaro, nemico, amico
3- Paesaggi dell´esilio I. Babele e catabasi
4- Paesaggi dell´esilio II. Nóstos e diaspora
5- Paesaggi dell´esilio III. La letteratura italiana del ritorno
6- Stranezze, estraniamenti.Tra “Argon” e la traduzione de Il processo di Kafka.

Gennaio 2021: 5, 12, 19, 26
Febbraio 2021: 2, 9
Tot 6 incontri

Costo: 80 euro 

Tutte le lezioni vengono registrate e possono essere viste in differita 


Link all’Evento

Proposta cinema STORIE DI CINEMA ISRAELIANO

Concluso


Obiettivo degli incontri è approfondire la cultura contemporanea israeliana attraverso la produzione cinematografica e televisiva di diverse generazioni di registi e produttori israeliani e di altre nazionalità dal 1896 (Fratelli Lumière, Francia-Gerusalemme) fino ai giorni nostri, (Unhortodox, Netflix, USA-Israele). I partecipanti possono vedere i film in streaming, in italiano o in lingua originale con i sottotitoli. Ogni incontro tratta una tematica specifica e offre riferimenti cinematografici e contesto narrativo, storico, artistico e socioculturale in cui nasce la pellicola oggetto della discussione.

A. Pionieri e sognatori in Terra di Israele – i primi film
B. Dibbuk – Spiriti, amori e il mondo intrigante dello Shtetl
C. Kishon e l’immigrazione ebraica dai paesi arabi, I falasha, il diritto al lavoro
D. La Shoah – Dal processo Eichmann alla possibilità di sorridere
E. Il conflitto senza fine, Israele-Palestina
F. Chi sono gli ebrei ultraortodossi?


Proposte di visione online
A. Pionieri e sognatori in Terra di Israele
1. Il treno entra a Gerusalemme
Il primo filmato girato nella Palestina ottomana dai Fratelli Lumiere, 1896, fotografia Jean Alexandre Louis Promio

Link al film
2. Oded Hanoded, (Oded il vagabondo), Palestina 1933, regista Haim Halahmi, produttore Nathan Exelrod, FAI (Film Terra di Israele)
Si tratta del primo lungometraggio girato in Eretz Israel e prodotto da Nathan Exselrod futuro produttore di Carmel film news. Oded, che vive in un kibbutz, si perde tra le colline mentre la classe va in gita scolastica e incontra una famiglia beduina e un turista americano perso nella geografia locale. Alla fine l’audace ragazzino e i compagni del kibbutz tornano a casa trionfanti.

Spezzoni del film

3.E fu in quei tempi (Vayei bimei), 1932, Israele, B. Agadati e N. Exelord, FAI, 20’
Commedia degli equivoci ambientata nel carnevale di Tel Aviv. Il Sig. Bobi vuole sposare la signorina Baby, ma prima deve trovarla nella folla in costume che gremisce le vie della piccola città in festa. I ruoli si confondono, il pio sarto si veste da pioniere e la moglie severa e noiosa viene sbeffeggiata, ma alla fine tutti raggiungono in tempo il rabbino per festeggiare il giusto matrimonio

Link al film:
4. This Is The Land (Zot hi ha’aretz), Israele, B. Agadati, 1935, 50’
Film di Baruch Agadati che presenta l’impresa sionista in Palestina dall’arrivo dei pionieri dal 1882 al 1889 fino agli anni ’50. Elogia il lavoro della terra, le grandi imprese di costruzione, la nascita dei centri urbani e il ruolo dei politici locali. Il film include brevi documentari e fotografie ed è stato sovvenzionato dal Fondo KKL, organizzazione creata dalle istituzione sioniste per acquistare i terreni destinati al futuro insediamento in Palestina.

Il film è stato restaurato dall’Archivio Spielberg, Università di Gerusalemme.

Link al film
1. Dybbuk (Tra due mondi), Polonia 1937, film in yiddish diretto da Michal Waszynski
Basato sulla pièce teatrale di S. Anskij, presentata a Mosca nel 1914. La storia popolare ebraica narra di uno spirito che si impossessa del corpo della giovane Lealeh. I rabbini cercano di scacciare lo spirito del giovane Honen, ma l'amore supera gli scongiuri e le preghiere perché la ragazza sceglie di morire per “custodire” nel proprio corpo lo sposo a lei destinato da quando erano bambini.

Link al film

D. La Shoah – Dal processo Eichmann alla possibilità di sorridere
1. Salah Shabati, Israele 1964, Regia di Ephraim Kishon, protagonista Haim Topol
Commedia aspra in bianco e nero sul tema delle immigrazioni, sul problema della discriminazione e gli ideali del giovane stato israeliano. Collocato tra il kibbutz e la baraccopoli, il film racconta con umorismo e triste consapevolezza che le cose non cambiano mai!

Link al film

2. Red Sea Diving, 2019 scritto e diretto da Gideon Raff con Ben Kingsley
La storia del salvataggio degli ebrei falashmura portati dall’Etiopia in Israele. Basato sul libro Mossad Exodus di Gad Shimron.

Film disponibile su Netflix

3. Il responsabile delle risorse umane, 2010 Israele, Germania, Francia. Film di Eran Riklis
Pellicola basata sul romanzo di A. B. Yehoshua, in cui un responsabile delle risorse umane che lavora in una nota panetteria di Gerusalemme segue la salma di una lavoratrice straniera e clandestina fino al suo villaggio in Romania

Link al film

E. Il conflitto senza fine, Israele-Palestina
1. Il piccolo dittatore, Israele, 2015, Regia di Nurith Cohn
Un breve racconto sull’identità israeliana post-Shoah, presentato con ironia e un bel happy-end

Link al film

2. Rai play Passato e Presente, Eichmann-il contabile dello sterminio, 2017/18

Link al film

D. La Shoah – Dal processo Eichmann alla possibilità di sorridere
1. Valzer con Bashir, Ari Folman, Israele, 2009, 1.50’, film d’animazione
Racconto autobiografico del regista e sceneggiatore Ari Folman, che 20 anni dopo la guerra in Libano cerca di recuperare la memoria e ricostruire il suo vissuto da soldato che affronta il massacro compiuto dalle falangi cristiane nei campi profughi di Sabra e Shatila. Si tratta di un masterpièce cinematografico e importante documento politico.

Film al link (sottotitoli in inglese)

2. Il figlio dell’altra, 2012, Francia, regista Lorraine Lèvy
Il conflitto israelo-palestinese è visto attraverso due ragazzi che da neonati sono stati scambiati all’ospedale di Haifa. L’equivoco presenta a Josef, Yacin e alle loro famiglie, che vivono a Tel Aviv e nei Territori, domande cruciali sull’identità, l’appartenenza e gli affetti.

Link al film

3. Munich, 2005, USA, regia di Steven Spielberg
Durante le olimpiadi di Monaco del 1972, 11 atleti israeliani vengono assassinati da terroristi palestinesi del Settembre Nero e Spielperg segue la vita e la morte degli aguzzini.

Disponibile su Amazon Prime

F. Chi sono gli ebrei ultraortodossi?
1. Ushpizin, Israele, 2004, regia Gidi Dar, attori Shuli e Michel Rand, 1,35’
Il film si svolge nel quartiere ultraortodosso di Gerusalemme, Mea Shearim, durante la festa delle Capanne, Sukkot. Gli Ushpizin ovvero gli ospiti sono due delinquenti che mettono alla prova la fede e l’unione della giovane coppia che li ospita con grande generosità nella propria capanna.

Film al link

2. Unorthodox, USA 2020, miniserie televisiva diretta da Anna Winger e Alexa Karolinski
Basata sull’autobiografia della scrittrice Debora Feldman (2012). Esty lascia il mondo degli ebrei ultraortodossi di Brooklyn e va a Berlino. Il film trasmette un ambiente piuttosto enigmatico per il mondo esterno, focalizzando l’attenzione sulla vita di una giovanissima protagonista, Esty, che lotta per poter vivere le proprie scelte.

Film disponibile su Netflix

Bibliografia

1. Companion Encyclopedia of Middle Eastern and North African Film, OLIVER LEAMAN
2. (a cura di) Giovanni Spagnoletti, Maurizio G. De Bonis, Ariel SchweitzerIl cinema israeliano contemporaneo, Marsiglio, 2009
3. filmography.co.il
Corso di Letteratura Israeliana

tenuto da Sarah Kaminski, docente all'Università di Torino ed esperta di cultura israeliana. Traduttrice dall'ebraico all'italiano – Premiata nel 1995 dall'istituto “Translation of Hebrew Literature”. Nel 2018 ha pubblicato a Bologna “Ebraico, Dehoniane”. É curatrice della rubrica settimanale di poesia per la rivista “Pagine Ebraiche”.

Concluso

Letterature di Israele
A. La geologia della narrazione ebraica - dalla Torah ai Maestri
1. Adamo ed Eva (+Lilit)
2. La legatura di Isacco
3. Davide e Betsabea
4. Noé e lo zoo galleggiante
5. Profetesse
6. Be'er Sheva (dal libro Ebraico, Dehoniane, 2018)

Secondo ciclo di lezioni
date da definire (metà gennaio - febbraio )
B. Pionieri e pioniere
1. Il primo romanzo in ebraico - Kobno, Lituania
2. Dallo Stetl a Eretz Israel - S. Anskj (Dibbuk), Brener, Bialik
3. Il sogno sionista tra paludi e lavanderia
4. Dvorà Baron
5. Madri della poesia - da Rachel Morpurgo a Yona Wallach
6. Libri di cucina.

Costo : 80 euro per 6 lezioni
I corsi si aprono con minimo 10 iscrizioni.

Scrivere: nodedim.italia@gmail.com

Associazione Culturale Nodedim | codice fiscale: 96410510588 | email: nodedim.italia@gmail.com